martedì 3 settembre 2019

Milano, i Navigli ed il risotto !


Sembra che il risotto alla milanese sia nato per un dispetto, come spesso è accaduto nella storia delle ricette più famose. 
Pare infatti che un allievo del Maestro Valerio Fiandra, autore delle vetrate del Duomo di Milano, gettò  una manciata di zafferano nel piatto del riso preparato per le nozze del Maestro stesso, proprio per fargli un dispetto.
Lo zafferano piaceva molto al Maestro Fiandra: era solito utilizzarlo per dare una nota di quel caldo colore giallo tipico dello zafferano, alle sue vetrate. 
Tornare a Milano, un week end caldo di fine agosto,  è stato bello.
E così,  ce ne siamo andati a scoprire i Navigli, il Naviglio Grande in realtà ed è qui, seduti ad uno dei tanti localini affacciati sul canale, che abbiamo gustato un ottimo risotto alla milanese, cotoletta compresa! 
Per preparare un buon risotto, ci vogliono ingredienti di gran qualità. Vi lascio la ricetta che ho provato personalmente, a casa.



Risotto alla milanese
per 4 persone
280 g di riso tipo Vialone nano (o quello che preferite)
20 gr di midollo di bue
60 g di burro
mezzo bicchiere di vino bianco secco
1 - 1,5 lt di brodo di carne
mezza cipolla bionda
1 cucchiaino di pistilli di zafferano
(o 1 bustina di zafferano in polvere)
parmigiano grattugiato q.b. 

Come si fa
Fate appassire la cipolla tritata finemente in un tegame abbastanza largo, con la metà del burro ed il midollo.
Aggiungete il riso e fatelo tostare leggermente, aggiungete il vino e fatelo sfumare completamente, aggiungete poco brodo caldo alla volta, mescolando continuamente. A metà cottura, aggiungete lo zafferano e completate la cottura del riso. 
A cottura ultimata, spegnete la fiamma, aggiungete il burro rimasto ed il parmigiano e fate mantecare velocemente.
Impiattate e guarnite ogni porzione con  qualche pistillo di zafferano.












2 commenti:

  1. Non conoscevo questa leggenda ma resto sempre affascinata :-)
    Splendide le foto, non sono mai stata a Milano e spero un giorno di vedere con i miei occhi quello che racchiudono questi scatti.
    Un abbraccio Pat

    RispondiElimina
  2. Patrizia ben ritornata!!!
    È un po' che aspetto nn solo la tua RICETTA ma anche i tuoi scatti che lasciano sempre un ricordo nella mia mente.
    Milano a poca strada da casa mia sempre unica e affascinante anche con l asfalto bollente é una cittastupenda. Grazie la ricetta è quella giusta l ho provata è stato un successo! Ti abbraccio Patrizia!!!

    RispondiElimina

Grazie per l'attenzione e per i commenti che vorrai lasciarmi :) !
Patrizia