martedì 30 gennaio 2018

Una cena per due... su A Tavola


Mi piace il verbo sentire...
Sentire il rumore del mare,
sentirne l'odore.
Sentire il suono della pioggia che ti bagna le labbra,
sentire una penna che traccia sentimenti su un foglio bianco.
Sentire l'odore di chi ami,
sentirne la voce
e sentirlo col cuore.
Sentire è il verbo delle emozioni,
ci si sdraia sulla schiena del mondo
e si sente...
(Alda Merini)

Non potevo trovare parole più belle per presentare le mie ricette.
Sono cinque per  un menù completo per due, per la sera di San Valentino ma anche per una sera qualunque, per renderla speciale.
Semplice, piuttosto veloce da preparare e d'effetto.
E... concedetemelo, anche bello da vedere.
E' con un pizzico di orgoglio che ve lo presento e felicissima di ammirarlo sulla carta stampata: lo trovate su  A Tavola  di Febbraio, tutt'ora in edicola!

Non potete perderlo, merita, fidatevi di me!
Patrizia







lunedì 22 gennaio 2018

Fatta in casa con amore... torno su A Tavola!


"Se puoi sognarlo, puoi farlo"
(W. Disney)

Ma perchè io che corro sempre, arrivo comunque in ritardo?
Avrei voluto scrivere questo post sabato mattina, subito dopo aver sfogliato il mensile dedicato alla buona cucina A Tavola, ed aver visto con rinnovata emozione, le mie ricette pubblicate a tutta pagina.
Sono cinque, per un servizio dedicato alla pasta fatta in casa, dove trovate tra le altre una ricetta alla quale tengo molto perchè è una ricetta delle donne della mia famiglia, i ravioli dolci di ricotta.
E poi ci sono i tortelli di carne, i cappelletti al cacao, i ravioli di patate ed ancora una ricetta delle nostre tradizioni, la pasta allo sparone.
Che dite, ci andate in edicola a  prendere il numero di  A Tavola di febbraio per scoprirle  e provarle?
Anche perchè trovate  un'altro mio servizio: una cena per due semplice ma d'effetto!

Io intanto continuo il mio sogno... non svegliatemi, per favore!

Patrizia










venerdì 12 gennaio 2018

(Ri) Cominciare ...



“Ogni giorno dovremmo ascoltare una piccola melodia, 
leggere una bella poesia, vedere una pittura squisita e, 
se possibile dire delle parole sensibili”.
 (Goethe)

E magari iniziare la giornata con un dolce home made. 
(Ri) Comincio così, dalla mia cucina, con le mie ricette, dopo lunghi giorni di ferie passate a casa dove ci eravamo lasciati con il mio ultimo post e le sfogliatelle che erano troppo buone!
Ricomincio con i miei auguri per un 2018 bello bello, che non so dire perchè a me ispira tanto, così istintivamente, con quel suo 8 tondo tondo: mi piace. 
Un 2018 pieno di ESSE: Salute, Serenità, Sorrisi, Sole. 
Io ci voglio credere che sarà un anno importante e bello e crederci alle volte fa tanto, tanto bene...

Felice anno nuovo!
"Fate di più di ciò che vi rende felici"

Patrizia

Questa è una ricetta di quelle che riescono sempre, un plumcake che  profuma di panettone, delle feste appena trascorse, delle cose che amo  e delle  belle ore passate a casa.
Pensavo, disfando l'albero di Natale,  che quasi mi dispiaceva  mettere vie le lucine, le decorazioni  i piccoli oggetti accumulate negli anni e che conservo con cura.
Ma poi mi sono detta che per (ri) cominciare, è necessario mettere via tutto e così ho fatto.
Ho anche aggiornato la veste del blog, quella presina col cuore rosso mi ha ispirato tanto.
E allora -Vai, Patrizia, si (ri) comincia !!! -


PLUMCAKE UVETTA E ARANCIA CANDITA

Ingredienti 
200 g di farina 00
200 g di burro a temperatura ambiente
200 g di zucchero
3 uova 
2 tuorli
100 g di uvetta 
50 g di candidi a piacere
(io ho usato arancia candita)
1/2 bustina di lievito per dolci (2 cucchiaini)
scorza grattugiata di 1 limone bio

Come si fa
In una ciotola o nella planetaria, lavorate il burro morbido con lo zucchero fino ad ottenere una crema. Mettete nel frattempo in ammollo l'uvetta in acqua tiepida. Aggiungete alla crema di burro, i 2 tuorli, le 3 uova, la scorza del limone, la farina setacciata con il lievito. 
Amalgamate bene il tutto fino ad ottenere un composto soffice ed omogeneo. Aggiungete infine i canditi tagliati a pezzetti e l'uvetta strizzata passati entrambi nella farina e in un passino per eliminare quella in eccesso. 
Versate in uno stampo da plumcake imburrato ed infarinato e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti. 



"Fai di più di ciò che ti rende felice"