venerdì 16 dicembre 2016

Ancora Dicembre, le feste, il brodo di pesce e tagliolini



Dicembre arriva sempre col suo difetto più grande, quello di scorrere troppo velocemente.
I minuti che diventano ore, le ore che diventano giorni. Giorni che scorrono  troppo in fretta, per me che di questo mese amo tutto, al quale sono grata perchè ogni volta mi riconcilia con l'inverno. 
L'inverno. 
Questa stagione un poco burbera, con la  sua coperta lunga,spessa, seria  che tutto avvolge in silenzio, come quelle copertine di lana dove rimpicciolire  sul divano, vicino al fuoco, dopo una giornata fuori casa, mentre il grigio lattiginoso di una giornata  nebbiosa,  lascia il posto al buio di una notte fredda e senza luna.
E non fa in tempo ad arrivare, dicembre, che è già Natale e magari chissà, cadrà ancora un pò di neve come.
Ed i giorni  vorresti dilatarli senza misura,  perchè  a Natale mi viene naturale pensare alle famiglie che si riuniscono, alla mia famiglia che si riunisce e  che si stringe di nuovo in quel cerchio invisibile che ci tiene uniti anche quando siamo lontani, con la differenza che possiamo toccarci, guardarci,  sorriderci, parlare.
Credo che basti per spiegare quanto amo dicembre.

E poi dicembre è  il tempo delle tisane bollenti, del tè delle cinque, dei biscotti da inzupparci dentro e delle zuppe fumanti. 
Dei brodi che cuociono lentamente, mentre fuori è già buio -ma chi se ne importa- !
Come questo mio brodo particolare, preparato con il pesce fresco del mio mare. 

Brodo di pesce con tagliolini e broccoli
 3 rane pescatrici piccole
2 cicale di mare
1 merluzzo piccolo
Una grossa manciata di gamberetti
1 costa di sedano
1 cipolla
1 carota
1 spicchio d’aglio
200 g di cimette di broccoli
2 cucchiai d’olio
Prezzemolo tritato, sale
1 presa di curcuma
120 g di spaghetti alla chitarra sottili tagliati a tagliolini
Come si fa
Pulite ed eviscerate le rane pescatrici, eliminate la pelle scura, tagliate le teste e tenetele da parte. Pulite anche il merluzzo ed eliminate la testa che butterete, eliminate le squame e gli occhi alle cicale di mare ed infine sgusciate i gamberetti .
Pulite e lavate la carota, il sedano, la cipolla e tagliateli a pezzi. Lessate le verdure in circa 2 litri d’acqua salata insieme alle teste delle rane pescatrici, per 10 minuti. Aggiungete le cicale di mare , le code delle rane pescatrici e fate bollire per altri 10 muniti, a fuoco dolce, coprite la casseruola col coperchio. 
Infine, aggiunte il merluzzo e fate bollire per altri 5 minuti. Spegnete , tirate fuori i pesci interi e cioè le code delle rane pescatrici, il merluzzo e le cicale di mare e tenete da parte ; filtrate il brodo di pesce. 
Pelate lo spicchio d’aglio e fatelo dorare leggermente con l’olio, aggiungete il brodo di pesce , i broccoli mondati e tagliati a cimette piuttosto piccole, una presa generosa di curcuma , i gamberetti sgusciati e fate bollire ancora per 2-3minuti circa. Regolate di sale. Nel frattempo fate bollire poca acqua salata, tuffateci la chitarrina tagliata a listarelle di circa 6 cm di lunghezza, fate cuocere e scolate appena la pasta viene a galla. Prima di spegnere il fuoco del brodo, aggiungete la pasta scolata, la polpa dei pesci tenuti da parte ai quali avrete eliminato le cartilagini e le spine. 
Fate insaporire per pochi secondi, unite del prezzemolo tritato  e servite la zuppa di pesce e chitarrina ben calda e fumante.





1 commento:

  1. ...x me è stato un dicembre un po' anomalo e ti confesso che non vedo l'ora di scavallare l'anno!
    Cmq la tua ricetta così cremosa, calda e corroborante mi rimetterebbe al mondo anche con il carico stressante del fine anno sulle spalle :-)
    Se non ci risentiamo prima, ti lascio i miei più sinceri auguri di serene feste <3

    RispondiElimina

Grazie per l'attenzione e per i commenti che vorrai lasciarmi :) !
Patrizia