mercoledì 21 settembre 2016

Prima che il vento si porti via tutto ... (La crostata ci sta )


La prima pioggia di settembre ha mescolato i colori con garbo : un pò d'estate, un pò d'autunno... 
Ma io non sono ancora pronta per l'autunno.
Così, mescolo anch'io i colori.
Un pò d'arancio, un pizzico di giallo.

Il primo ocra  delle foglie e l'azzurro. Tanto azzurro che sfuma nel grigio di un cielo nuvoloso.
Come quello che c'è oggi.
Sono tornata in soffitta col mio gatto. Credo che sia mancato anche a lui.
Ma prima sono tornata ad impastare un dolce e non poteva che  essere  una crostata, di quelle che piacciono  a me, frolla croccante e tanta marmellata.

E per l'autunno... Credo che possa ancora aspettare , anche perchè prima voglio portare qui frammenti  dei miei giorni assolati  passati in Toscana. Sento ancora tutto il calore sulla pelle... 
 Buona serata,
Patrizia




"Prima che il vento si porti via tutto
 e che settembre ci porti una strana felicità 
pensando ai cieli infuocati 
ai brevi amori finiti
 respira questa libertà"

(L'estate addosso - Lorenzo Cherubini)

 Ingredienti

per 1 stampo da 22/24 cm
  300 g di farina
100 g di zucchero di canna
150 g di burro freddo
1 uovo
 confettura di albicocche q.b.


Come si fa
Mescolate in una ciotola , la farina  e lo zucchero . Aggiungete  il burro freddo tagliato  a pezzetti e sabbiate con la farina . Aggiungete infine l'uovo e lavorate velocemente fino a formare un panetto morbido e compatto. Fate riposate mezz'ora nel frigo.
Stendete l'impasto con il mattarello (lasciatene un pezzetto per la griglia o la decorazione che preferite)  e rivesteci lo stampo da crostata , ritagliate la pasta in eccesso e a filo del bordo.
Versate la marmellata sull'impasto e livellate con un cucchiaio .
Con l'impasto tenuto da parte formate la decorazione che preferite , fiori come i miei o la classica  griglia ed infine ripiegate sulla marlellata il bordo, spennellatelo con il latte e cospargete di zucchero di canne. Spolverate con lo zucchero di canna anche le decorazioni..
Cuocete in forno già caldo , a 180°  per mezz'ora o fino a leggera doratura.


 












4 commenti:

  1. Ciao Patrizia, spero che tutto proceda bene ! (é da tanto tanto che non ci incrociamo...). Io non sono mai pronta per l'autunno: minimo mi mette malinconia e se non mi sorveglio è depressivo per il mio temperamento. Meglio tornare con i ricordi all'estate appena trascorsa, proprio come fai tu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina, ben riletta 😃! Tutto bene nella calma senza fretta che mi prendo nel fare le cose ! Hai ragione l'autunno non ha nessuna attrattiva per chi ha un temperamento attivo , ma dobbiamo farlo passare , niente di meglio se non con i ricordi che prolungano l'estate ! Un saluto grande , a presto

      Elimina
  2. Ciao omonima,l'autunno mi rende mugugnosa ,per fortuna ci son belle giornate di sole a tirarmi su. Che bella la tua crostata ☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patty ! Che bello leggerti qui 😃! In effetti io e te siamo sempre state fans sfegatate dell'estate e l'autunno... Rende mugugnosa anche me ! Crostata fatta e finita in fretta , fortuna che non l'ho mangiata da sola 😄! Un bacione , alla prossima

      Elimina

Grazie per l'attenzione e per i commenti che vorrai lasciarmi :) !
Patrizia