lunedì 14 marzo 2016

I burger buns e... Il cielo di marzo




https://www.youtube.com/watch?v=70XpYnnmuZ0
(Il cielo d'Irlanda - Fiorella Mannoia)


"Una delle cose più affascinanti nei fiori è il loro meraviglioso riserbo."
(Henry David Thoreau)

Potrei tranquillamente sostituire "Il cielo d'Irlanda" con  "Il cielo di marzo" e alla perfezione decantare questo volitivo mese di confine. O almeno a me piace fare questo scambio .
Marzo.
Non più inverno ma neppure primavera. 
Le giornate più lunghe che rincorrono la luce per strapparne il più possibile alla luna.
Marzo e la sua sciarpa multicolore, con il  suo cielo incantevole, capriccioso, sempre diverso :

" un oceano di nuvole e luce
un tappeto che corre veloce
ha i tuoi occhi se guardi lassù
ti annega di verde e ti copre di blu" 

"si sfama di muschio e di lana
si spulcia i capelli alla luna
un gregge che pascola in cielo
si ubriaca di stelle di notte 
e il mattino è leggero "

" un enorme cappello di pioggia
un bambino che dorme sulla spiaggia
fa il mondo in bianco e nero
ma dopo un momento i colori li fa brillare più del vero"

"una donna che cambia spesso d'umore
una gonna che gira nel sole
Dio che suona la fisarmonica
si apre e si chiude con il ritmo della musica"



 
Mi piace ritrovare il piacere di osservare il cielo di marzo, ascoltarne i silenzi, catturarne gli umori, quei piccoli cambiamenti che ogni giorno ritrovo, tra folate di vento, nuvole minacciose, pioggia improvvisa,  a rinnovare un appuntamento che non può mancare, al quale io non posso mancare.
Si capisce che l'aspettavo con trepidazione? 

E se a raccontare questo inizio di marzo sono le prime immagini catturate con la mia reflex , la ricetta proprio marzolina non lo è.
Ancora una volta dalla mia cucina esce una ricetta  ripescata dall'archivio e  che preparo spessissimo, i Burger buns , buoni da farcire ma buoni anche "così" ! 
L'ho trovata tempo fa qui,  l'ho provata, mi è piaciuta ,poi  modificata in corso d'opera, aggiungendo olio extra vergine d'oliva al posto del burro , ingrediente che  ultimamente manca spesso nel mio frigorifero.

Un grande saluto e... Happy March To  Every One!


Ingredienti
per 9 panini 
450 g di farina macinata a pietra per lievitati
1 uovo
40 g di zucchero di canna fine
1 cucchiaino di sale fino 
30 ml di olio evo
180 ml di acqua
6-8 g di lievito di birra fresco
1 tuorlo per lucidare  
semi di sesamo o altro tipo di semi

Come si fa
Nella ciotola della planetaria, versate l'acqua, l'olio lo zucchero, l'uovo ed il sale ed amalgamate velocemente, aggiungete infine la farina ed il lievito sbriciolato ed impastate per circa venti minuti fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Fate lievitare in una ciotola leggermente unta fino al raddoppio del volume.
Sgonfiate l'impasto su una tavoletta infarinata , allungate la pasta , formate una specie di salsicciotto e tagliate 9  pezzi uguali.
Date ad ogni pezzo la forma di un panino piuttosto appiattito. 
Disponete i panini  sulla placca del forno e fate lievitare ancora fino al raddoppio del volume (nel forno con la luce accesa, oppure coperti lontano da fonti d'aria).
Spennellate la superficie con l'uovo sbattuto con 2 cucchiai di acqua, cospargete di semi di sesamo e fate cuocere in forno caldo a circa 200 ° per 15 minuti finchè sono belli coloriti.



4 commenti:

  1. non ho mai preparato panini...
    la tua ricetta è interessante, ma io non mi sento particolarmente
    affine a quelle preparazioni... sarà perché NON amo il pane e NON lo consumo!
    comunque, ho apprezzato infinitamente quella bellissima fotografia delle margherite riprese dall'alto...
    primavera in un bicchiere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patalice! Adoro il pane, specialmente quando esce dal mio forno profumato e ancora caldo, ma... E' più di un mese che non lo mangio se non in occasioni particolari, e lo ammetto, mi manca ! Come fai a non consumare il pane? Io non vedo l'ora di rinserirlo nella mia dieta :)
      Anche io ho apprezzato moltissimo le tue parole, mi hanno fatto piacere e..."Primavera in un bicchiere" lo adoro ! Grazie infinitamente :)

      Elimina
  2. In questi scatti sei davvero a catturare le sfumature di questo risveglio della natura e la trepidazione dell'arrivo della Primavera :-)
    Fantastici anche i buns ideali anche x i primi pic nic all'aria aperta :-)
    Un abbraccio <3

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia queste foto....e vogliamo parlare del peloso (o pelosa), ma quanto è belloooooo!!! Adorabile quanto lo sono sicuramente i tuoi panini.

    RispondiElimina

Grazie per l'attenzione e per i commenti che vorrai lasciarmi :) !
Patrizia