martedì 26 maggio 2015

Quattro gocce di pioggia ed ecco che hai... l'arcobaleno!




https://www.youtube.com/watch?v=fahr069-fzE
 (Somewhere Over the Rainbow - Israel Kamakawiwo'Ole) 
L'arcobaleno ci sorprende all'improvviso mentre  avanziamo lentamente nel poco traffico preserale.
Eppure alla stazione il vento non lasciava presagire quel repentino scroscio di pioggia.
Ha sempre un certo non so che di magico l'alchimia che  le ultime gocce di pioggia,  sospese nell'aria, creano quando il sole che sbuca dalle nuvole le attraversa. 

Io ho voluto vederci un saluto d'accoglienza in quei colori evanescenti, catturati avidamente fino a quando il cielo non se li è ripresi...

"Bentornato a casa, Frà  ! Hai visto... anche l'arcobaleno tutto  per te :) !"
Anche "Miciù" è lì che aspetta !

mercoledì 20 maggio 2015

Una casina arancione, un vecchio forno a legna ...



"C’è una casina arancione immersa nel verde di una collina baciata dal sole. Davanti, c’è un cortile pieno di luce circondato da fiori multicolori...."

Comincia così il mio racconto per l'appuntamento , che questa volta mi vede tanto coinvolta , come ogni volta che riesco,  con il potere delle parole, a far rivivere  un pezzetto della mia infanzia legata alle persone a me care...
In  quella casina arancione,  col suo forno a legna  ho passato estati indimenticabili, insieme ai miei nonni.
Con me c'erano sempre le  mie sorelle e le mie cugine,  compagne di gioco e di allegria,  alle quali voglio mandare un gran saluto. Ciao sorelle, ciao cugine belle!
La ricetta è la sua, di  nostra nonna,  nonna Annina, per quello che  sono riuscita a fare, mettendo insieme i ricordi, i profumi ed  i gesti che faceva lei, quando "ammassava"  (impastava) il pane e la pizza.
Una pizza  rossa con tanto pomodoro, tanto prezzemolo, un pò di peperone  e tanto olio. Alla quale ho aggiunto anche delle pizzette bianche.
Ingredienti semplici per dei sapori autentici con i  quali qui  in Abruzzo, molti di noi sono cresciuti e crescono ancora ... 

Un saluto a tutti, grazie e... alla prossima

Patrizia 



lunedì 18 maggio 2015

Curiose ... Manìe!



Nel suo  piccolo dietrocucina, mia suocera ha una vecchia sedia con i piedi tagliati di qualche centimetro,  scrostata e consumata che usa come appoggio. 
Mia suocera è una signora di una bella età che nonostante i suoi acciacchi, è  molto attiva e precisa, di quelle che amano  poco le intrusioni nel  suo regno, la casa.
Ho iniziato a corteggiare quella sedia, neanche fosse stata Marlon Brando ai tempi d'oro de "Gli ammutinati del Bounty", da quando ho capito che chi ha un blog, se vuole fare foto  più "fighe"(passatemi il termine!), deve avere appoggi vecchi, che più  sono vecchi  e più vanno bene. 
Ho anche pensato di  barattarla  con una mia, pure datata, ma  sinceramente non ho il coraggio.
Giorni fa,  però mi è venuta l'idea di chiederla in "prestito".
- Senti, che potresti prestarmi la tua sedia ? Te la riporto subito.-

mercoledì 13 maggio 2015

Aperitivo al crepuscolo


https://www.youtube.com/watch?v=TWRuOjQPXX4
(Manhattan transfer - Soul food to go) 

Il crepuscolo è il momento  che amo di più, dopo il risveglio.
Quando la giornata lentamente scivola via,  ci si riappropria dei ritmi lenti e pacati ed  ogni cosa sembra tornare al suo posto , nell'ordine della calma che precede la sera.
Ci piace starcene seduti insieme in terrazza, ad osservare il colore indefinito dell'orizzonte .
Non è più giorno , non è ancora buio. 
E' quell'attimo di confine che separa con grazia le ore.
E mentre nell'aria, in una trasparente scia ,sale  e si disperde il calore di queste splendide giornate di maggio, noi ci concediamo la nostra pausa.
Spesso abbiamo voglia di sgranocchiare qualcosa, prima di cena. 
Da qualche sera, sgranocchiamo questi biscotti salati. 
Un aperitivo sfizioso e ... giusto !

lunedì 11 maggio 2015

Rose rosse per te...





"Le emozioni della maternità sono universali
Le stesse sono per le giovani madri  che barcollano tra cambi di pannolini e mancanza di sonno. 
Per le madri più mature che imparano a lasciarli andare. 
Per le madri che lavorano e quelle che rimangono a casa.
Per le madri single e quelle sposate. 
Per tutte voi. Per tutte noi.
Tenete duro. Teniamo duro. Alla fine possiamo fare solo del nostro meglio.
Dire loro tutti i giorni che li AMIAMO. "

Mi ha fatto commuovere questo messaggio ricevuto ieri da mia sorella.
Poco dopo è arrivata la telefonata di mio figlio. 
- Mamma mi sono ricordato ora, stavo studiando... Auguri.-
Tesoro mio. 
Così mi sono ritrovata in cucina , felice.  
E pensando a tutte le madri  ho preparato queste roselline, che più che una  ricetta vuole essere un omaggio .
"Rose rosse" per voi, per  noi.
Per il nostro gran cuore.
Un cuore immenso  che racchiude  l'amore più grande ed incondizionato che esiste al mondo.
E così eccomi qua, con un giorno di ritardo, idealmente,  col  pensiero ed il mio augurio a tutte voi  mamme,  alla mia che mi sostiene ogni giorno, alle mie sorelline che fanno di me una  zia felice,  e a me ! 

E per fare le rose di pastasfoglia vi occorrono
 (per otto rose):
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
2 piccole mele rosse
1 limone 
zucchero di canna e cannella.

Come si fa
Srotolate la pasta sfoglia, cospargete entrambi i lati di zucchero di canna e tagliate a striscioline della larghezza di 4 cm.
Lavate bene le mele tagliatele in 4 spicchi ed infine a  fettina sottili, irrorate con succo di limone per non farle ossidare.  Mettetele in una larga padella antiarente, cospargete con 1-2 cucchiai di zucchero di canna ,  un pizzico di cannella e fate ammorbidire sul fuoco per qualche minuto. 
Fate raffreddare un pò. Sgocciolate molto bene e disponete le fettine di mele su ogni bordo delle strisce di pasta sfoglia, lasciando uscire fuori la fettina per metà. . Ripiegate la pasta sopra alle mele ed arrotolate per ottenere le rose. Sigillate bene i bordi . Disponete su una teglia coperta di carta forno, cospargete le rose con poco zucchero di canna e fate cuocere per 15-20 minuti fino a leggera colorazione.

"Son tutte belle le mamme del mondo
quando un bambino si stringono al cuor!
Son le bellezze d’un bene profondo
fatto di sogni, speranze ed amor. "


giovedì 7 maggio 2015

Facciamo una frittata? Anzi, facciamone tante !


https://www.youtube.com/watch?v=XTxkwCUdmOw
(Summer on a solitary beach - Franco Battiato)

La mia erba cipollina finalmente ha messo i fiori.
L'ho ossevata ogni giorno ,  aspettando che arrivassero i piccoli fiorellini viola.
Oggi li ho raccolti  e mi sono  messa in cucina a preparare queste piccole frittatine in cocotte.