giovedì 16 aprile 2015

Una teglia di biscotti e l'Infinito


Mi piace molto andarmene in collina ad ammirare il mare dall'alto dell' "ermo colle".
La primavera  qui non ha solo i colori  dei prati in fiore e degli alberi inverditi.
Le nostre primavere  hanno anche  il colore del mare e di quell'azzurro che cambia  con il passare delle ore.
Sono dolci le  colline baciate dal sole, quando nelle giornate terse si congiungono al mare "e mirando, interminati spazi di là da quella " disperdono lo sguardo  all'orizzonte.
Ed io le amo queste colline che  ispirano "profondissima quiete".
E mentre  mi riavvio verso casa, seguendo "l'infinito" della  pacata distesa blu ,  "naufragar m'é dolce in questo mar!"
A voi piaceva imparare le poesie a memoria? Quando andavo a scuola io, ce ne facevano imparare così tante che  mi domandavo a cosa servisse, piccola com'ero. 
Adesso invece sono felice di averle imparate , alcune delle più belle poesie di nostri poeti illustri perchè, in fondo la cultura è anche quel poco che resta di tutte le cose studiate!


lunedì 13 aprile 2015

Cieli blu




 https://www.youtube.com/watch?v=afnPQCEE16o
 (Jamiroquai - Blue Skies)

Capita, delle volte, di rimanere a fissare il foglio bianco senza sapere cosa scriverci.
Poi, ti dici che forse è meglio se butti giù qualcosa ,sequendo quel che ti passa nella mente senza pensarci troppo. 
E' quello che sto facendo in questo momento. 
Così mi ritrovo a canticchiare una canzone, seguendo una moto ed il senso di libertà che mi ispira ogni volta che mentalmente scorro il suo video che conosco tanto bene.
Partirei anch'io, non importa per dove, seguendo cieli blu e spazi infiniti.

giovedì 9 aprile 2015

Da un vecchio mulino ad acqua, la Mugnaia



Della pasta alla mugnaia ho un ricordo molto particolare di  quando, ancora con mio figlio piccolino, nelle domeniche d'inverno  più assolate  ce ne andavamo a fare sci di fondo, nella  splendida cornice della vallata del Voltigno, nel comprensorio del Gran Sasso e Monti della Laga , il cuore dei nostri Appennini.  
A dire il vero, lo sci è uno sport che non mi  è mai appartenuto e ben lontano da me che da sempre, è il mare che vivo. 
Ma lo sci nordico, chissà perchè mi pareva alla mia portata e  quindi, con l'incoscienza della mia giovane età ,  non ci pensavo due volte ad issarmi su quegli stretti sci.
-Sono innocui -mi dicevo-  basta farli scivolare su una pista pianeggiante,  priva  di discese pericolose e viaaaa ! -
E così, tra le   cadute iniziali, alla fine andavo spedita, tranne poi incontrare qualche piccola discesa e allora - Pistaaaaaaaaaaaaaa- con tutti che ridevano e si scansavano! 
Ed io , sfidandomi tenacemente,  mi aggrappavo ai bastoncini con  tutto l'orgoglio di  chi vuole rimanere in piedi, riuscendoci  pure! 
Cominciò così la mia avventura con lo sci ed è ancora così che va,  perchè a sciare io, non ho mai imparato seriamente. 
Ancora oggi gioco  con  la neve per il gusto di farlo.
Di quelle domeniche di risate e di divertimento, insieme al nostro numeroso gruppo di amici, tutti aspettavamo  l'ora tarda della pausa pranzo, quando per riscaldare il corpo e la mente, ci deliziavamo assaggiando i buoni piatti tipici della zona, in caratteristici agriturismi o ristoranti. 
La pasta alla mugnaia non mancava mai.
La conoscevo già ovviamente, ma se devo ricollocarla ad un determinato momento, la pasta alla mugnaia è là, tra quelle domeniche, su quegli sci  che torna.

 

Un saluto a tutti e alla prossima !
Patrizia  

giovedì 2 aprile 2015

Felice Pasqua

 

Dall'uovo di Pasqua
è uscito un pulcino
di gesso arancione
col becco turchino.
Ha detto: "Vado,
mi metto in viaggio
e porto a tutti
un grande messaggio".
E volteggiando
di qua e di là
attraversando
paesi e città
ha scritto sui muri,
nel cielo e per terra:
"Viva la pace,
abbasso la guerra".

(Gianni Rodari)

Semplicemente così... Felice Pasqua a tutti gli amici di Qualcosa di Buono !
Tornerò presto con una nuova ricetta ed un appuntamento importante!

Patrizia