mercoledì 9 dicembre 2015

Di dolci, di casa, di Natale, passando per Bologna...



https://www.youtube.com/watch?v=z1rYmzQ8C9Q

(Coldplay - Christmas Lights)

Da due anni a questa parte è nostra consuetudine passare il ponte dell'Immacolata a Bologna.
Ed anche quest'anno, avvolti dal freddo pungente e dalla nebbiolina che prima o poi arriva, ci siamo lasciati scaldare dalle sue  luci e dalla sua atmosfera natalizia.
Perchè bellina durante il periodo natalizio, Bologna lo è.

Poco prima di partire, mi metto all'opera ai fornelli e  preparo le cose buone che piacciono al mio ragazzo e tra le altre cose, un dolcetto ci deve stare.
Questa volta,  ho pensato ad un colazione dal gusto insolito, impastando  il mio plumcake.
Una ricetta semplice, di quelle da fare all'ultimo minuto, quando ormai è tardi, e come spesso mi succede, tra le mille cosa da fare,  la stanchezza si fa sentire ed io   ugualmente non riesco a pensare di  rinunciare e di non portare  nessun dolcetto a mio  figlio !
Che poi ai mercatini di Piazza Minghetti, avrei svaligiato le casette che esponevano ogni sorta di bontà, è un'altra storia ! 
Ne ho fatti due e uno tutto per lui, che di dolci ne mangia pochi ma che non dice di no quando in un dolce la prima cosa che sente, è il profumo di casa.
Perchè - Adesso ho voglia di tornare a casa -, ci ha detto prima di salutarci, quando noi siamo ripartiti.
E ormai manca poco ...
Insieme alla ricetta, vi lascio le immagini di una Bologna piena d'atmofera, atmosfera che la nebbiolina fortunatamente leggera, più che le luci, ha reso particolare...


PlumCake alla panna con frutta esotica essiccata
Ingredienti
3 uova medie
200 ml di panna fresca
130 g di zucchero 
200 g di farina 
50 g di amido di mais
1 bustina di lievito per dolci
scorza grattugiata di 1 limone 
150 g di frutta esotica essiccata
50 g di uvetta sultanina

Come si fa
Rompete le uova in una ciotola ed aggiungete la panna.
In un'altra ciotola mischiate tutti gli ingredienti solidi e cioè zucchero, farina ,amido e lievito setacciti insieme. 
Versate le farine sulle uova, aggiungete la scorza del limone  ed impastate alla massima velocità per 5 minuti.
Risulterà un composto quasi montato.
Aggiungete l'uvetta infarinata e il mix di frutta esotica essiccata ed incorporate al composto.
Versate in due stampi piccoli da plumcake, o se preferite  in uno grande.
Cuocete in forno già caldo a 180° per circa 35 minuti, fino a colorazione.
Note: Al posto della frutta esotica, potete aggiungere altro tipo di  frutta essiccata, come mele, mirtilli rossi, albicocche. 
Nel mio mix c'erano anche scaglie di cocco e mango,  che hanno aggiunto una nota in più  al sapore del cake.

 
 

 







8 commenti:

  1. Che dolcissimo pensiero che hai avuto x "il tuo ragazzo" :-) questi piccoli gesti mancano a noi figli fuori sede e ti garantisco che la sua affermazione era più vera di quello che immagini ^_^
    Grazie di questo scorcio by night di Bologna, un abbraccio e felice serata <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Sono una mamma chioccia, lo so, però dai... ormai sono due anni che è fuori sede il mio ragazzo ed ho imparato a cogliere anche tutti gli aspetti positivi che questo comporta ... e ci sono. Che poi io sono felice se lui è felice e basta questo. Un abbraccio di cuore dolce ragazza "fuori sede"...

      Elimina
  2. Che morbido plum cake!! Adoro la frutta secca, anche quella esotica, poi in questo periodo è molto semplice trovarla! Complimenti! Baci

    RispondiElimina
  3. Che morbido plum cake!! Adoro la frutta secca, anche quella esotica, poi in questo periodo è molto semplice trovarla! Complimenti! Baci

    RispondiElimina
  4. Patrizia,
    tutto meravigliosamente bello.
    Noi per il ponte siamo stati a Torino...bella e fredda ma quel freddo che mi fa sentire in perfetto clima natalizia...con l'aria che taglia la pelle!!!
    se non ripasso di qui, ti auguro uno splendido Natale e che tutte le cose belle che desideri si avverino!!!un abbraccio bella donna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lo sai che non sono mai stata a Torino Fede? E' l'unica regione d'Italia che non ho mai visitato :)... dovrò rimediare prima o poi, mentre ormai conosco Bologna come le mie tasche eh eh eh! Grazie di cuore dolcissima ragazza, intanto ricambio i tuoi auguri... sperando di poterteli fare ancora e da te !

      Elimina

Grazie per l'attenzione e per i commenti che vorrai lasciarmi :) !
Patrizia