martedì 10 giugno 2014

Estiva

Adoro i gusci croccanti di pasta brisée, quel loro profumo inconfondibile di pasta senza uova che sanno racchiudere  bene ogni cosa, dolce o salata e  specialmente la frutta. La preferisco di molto alla pasta frolla e la uso spesso per le mie crostate improvvisate. 
Mi piace lasciare che prenda colore perchè diventa ancora più croccante . E cosa può essere se la si spennella ? Divina :) !
Se poi dentro ci metti delle ciliegie rosse e maturissime, dolci e succose,  come resistere ?
Non ho molta voglia di cucinare in questo periodo, quando non lavoro , ho bisogno di stare  fuori. Sole, mare, passeggiate, pedalate.
Però un dolcetto della domenica tra una cosa e l'altra cerco di non farcelo mancare.
Con una manciata di ciliegie ed un guscio della mia pasta preferita,  ho preparato questa ... crostata, o cherry pie, non so come definirla. 
Un pò l'una e un pò l'altra. 
Mi sono divertita col decoro, avevo  una mela , ce l'ho messa, ho ritagliato dei fiorellini con gli avanzi di brisée e li ho appoggiati sul bordo  ed infine, al centro, come piccoli soldatini ,  ho allineato delle ciliegie intere senza denocciolarle.
Era proprio bellina la mia crostata. 
Era, perchè di ritorno dal mare Daniele ed io, tranquillamente seduti in terrazza,  ce la siamo mangiata tutta !


Igredienti
200 g di farina 00
50 g di farina di riso
1 cucchiaio di zucchero di canna
1 pizzico di sale
scorza grattugiata  di 1 limone 
125 g di burro freddo
50 ml di acqua freddissima
Inoltre 
800 g di ciliegie (peso lordo)
100 g di zucchero di canna
1 mela
succo di limone

Come si fa 
Preparate la pasta brisée mescolanto nella planetaria le farine con lo zucchero ed il sale . Aggiungete il burro freddo a pezzetti e la scorza grattugiata del limone. Impastate velocemente per ottenere delle briciole. Versate infine l'acqua fredda ed amalgamate il tutto.  Date alla pasta la forma di una palla, avvolgetela nella pellicola e fatela riposare per mezz'ora nel frigo.
Denocciolate le ciliegie dopo averle lavate ed asciugate, lasciandole possibilmente intere , raccoglietele un una padella, aggiungete lo zucchero e 2-3 cucchiai di succo du  limone, girate e portate sul fuoco. Fate cuocere per 10-15 minuti. Rimarrà del succo, quindi scolate le ciliegie tenedole in uno scolapasta. 
Stendete la pasta brisée su di un piano di lavoro leggermente infarinato, dello spessore di 1,5-2  cm,  avvolgetela nel mattarello e srotolatela sullo stampo unto con un pò di burro, fate aderire e ritagliate ai bordi la pasta in eccesso. Disponete sopra le ciliegie scolate . Sbucciate la mela, tagliatela a fettine sottili , irrorate con succo di limone per non farla ossidare e disponete le fettine sopra alla composta di ciliegie pardendo dal bordo ; lasciate un piccolo spazio al centro. Ricompattate i ritagli di pasta , stendetela di nuovo e con una piccola formina ritagliate dei fiori o quel che preferite.
Disponete i fiori leggermente accavallati sopra le mele, partendo dal bordo.
Lavate 10-12 ciliegie, asciugatele e disponetele  intere e senza denocciolarle, al centro della crostata .
Spennellate i fiorellini con il succo delle ciliegie, spolverate con dello zucchero di canna.
Cuocete in forno  preriscaldato a 180°-190° per circa 35-40 minuti .
Sfornate, fate raffreddare e gustate questa piccola bontà.Se vi piace, spolverate con poco zucchero a velo.
Buona, molto buona , profumata e croccantissima come piace a me! Le ciliegie ovviamente sono le nostre, del piccolo alberello che abbiamo in giardino .
Dimenticavo, il mio stampo è un ovale della Maxwell & Williams  che ho da diverso tempo, che avete già visto e che tanto vi è piaciuto.  Piace molto anche a me :) !

Buona giornata !









 
 ESTIVA

Attilio Bertolucci 

Che ora è questa che saluta

il muro sbiadito con calda luce
e silenzioso cenno, e sommuove
l'aria tremante di giugno?
Ardi immobile, azzurro,

lustrate foglie della magnolia
e tu fiore profuma il giorno,
consuma i tuoi petali bianchi
sino alla dissoluzione, a noi

gli occhi chiusi arrossa
il riverbero estivo cui
solitaria cicala s'accompagna.
nel sentiero della luce.


http://www.youtube.com/watch?v=A9tcadiuNL4 

(Marc Chagall - La passeggiata)
(Click!)



Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Oggi pane salame domani "voglia di orto in tavola"

12 commenti:

  1. adoro le ciliegie cara Patty e questa tua è fantastica, ben presentata e chissà che buona...belle anche le foto! bravissima!!!

    RispondiElimina
  2. Ti sei proprio divertita a decorare questa crostata e direi che risultato è spettacolare! Molto molto bella, complimenti!

    RispondiElimina
  3. E' bellissima cara, piacciono anche a me i gusci di brisè per le torte con la frutta e con le ciliegie è davvero ottima!
    Un abbraccio forte e buona giornata :*

    RispondiElimina
  4. ma che bella Patri!! mi paice un sacco, anche se io la mela..non l'avrei messa ahahah ;)
    e sai che non ho mai fatto la brisè..non mi brontolare via, guarda rimedio subito faccio un bel CopiaIncolla e la inserisco nella mia lista TO DO. ok? sissì mi ispira un sacco.
    Hai ragione per cucinare si deve avere l'ispirazione tanto se no le cose non vengono come vogliamo, almeno a me succede così.
    Però anch'io come te spesso la cucina la uso per terapia .. e devo dire che nonostante la giornata di lavoro a corsa, la casa in disordine...ti dirò a volte lo faccio uguale
    un bacione cara a presto
    smuackkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkk

    RispondiElimina
  5. Questa crostata è spettacolosa, talmente elegante e golosa!!!

    RispondiElimina
  6. La decorazione è davvero graziosissima, e mi piace l'idea di usare la brisè per un sapore un pò diverso :) complimenti cara!

    RispondiElimina
  7. Patriziaaaaaaaaaaaaa che spettacolo questa crostata!! bravissssssssima <3 <3

    RispondiElimina
  8. Bellissima! E con questa brisée davvero fragrante e profumata!

    RispondiElimina
  9. Patrizia, con tutto il trambusto di questi giorni, tra feste patronali e impegni vari, mi è sfuggita questa meraviglia...E' assolutamente fantastica!!! Un bacione, Mary

    RispondiElimina
  10. Grazie, grazie grazie :)
    Un consiglio : FATELA, troppo buona !
    Un abbraccio a tutte !

    RispondiElimina
  11. avevo adocchiato da un pò questa meraviglia! E poi scorrendo mi posti Chagall la poesia per eccellenza, lo amo! Anche io adoro la pasta brisèe ed è una scoperta abbastanza recente, un piccolo spauracchio che quando viene abbattuto diventa parte di una manualità quasi quotidiana! Le ciliegie poi riempiono con la loro passione succosa e rossissima quel guscio perfetto! Che luce in queste foto cara Patty ti mando un bacio grande! Mony

    RispondiElimina
  12. Una sola parola per tutto.....Meraviglia!
    Z&C

    RispondiElimina

Grazie per l'attenzione e per i commenti che vorrai lasciarmi :) !
Patrizia