giovedì 22 maggio 2014

Il cuore verde d'Italia

Avete voglia di fare due passi insieme a me? Oggi vi porto in Umbria, il cuore verde d'Italia.
Una regione che amo tantissimo e che conosco molto bene per via della vicinanza geografica che ci unisce in pochissimo tempo.
Un  amore il mio, nato tanti anni fa, grazie ad Assisi e ai suoi due più conosciuti cittadini, Chiara e Francesco. 
Ma qui siamo in Valnerina, passando da Norcia con le sue bontà tutte da mangiare , attraversando piane stupende abbracciate dai Monti Sibillini e bagnante dal fiume Nera :  un paesaggio meraviglioso che sembra  un acquerello,  con le sue torri, con i suoi ponti ed i piccoli borghi arroccati.  Fno ad arrivare a Spoleto. Patrimonio dell'Unesco, bellissima e stupenda, che merita certamente di essere scoperta e che la scorsa stagione ha visto girare tra le sue stradine , la fortunata serie di Don Matteo. 
Spoleto, conosciuta anche grazie ai Festival dei due mondi .
Per raggiungerla, passando per la Valnerina , una sosta a Vallo di Nera non posso che consigliarvela. E' un piccolo borgo iscritto tra i "Borghi più belli d'Italia"  che però io questa volta ho ammirato solo dalla stradina della vecchia ferrovia, adibita oggi a pista ciclabile e pedonale e che unisce Norcia a Spoleto.
Quanto mi sarebbe piaciuto avere la mia bicicletta per percorrerne almeno un pezzetto !
Ci tornerò, anche perchè tra fine maggio e metà giugno ci sarà la fioritura a Castelluccio che esploderà in tutto il suo splendore !

"Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre."

(Jose Saramago  da "Viaggio in Portogallo).

NORCIA  












VALLO DI NERA




SPOLETO

 

























 

 









5 commenti:

  1. Grazie Patrizia un viaggio virtuale graditissimo... e come si mangia poi in questi posti? La luce era nitidissima davvero alcune foto sembrano uscire dallo schermo! Non c'è cosa più+ bella che viaggiare, scoprire posticini mangiare nei luoghi scoperti e ritornare a casa più ricchi di prima! un bacio e a presto mony

    RispondiElimina
  2. Ho fatto un giro in Umbria di otto giorni l'estate del 2013. E' una delle regioni che amo di più. Pensa che volevo tornarci quest'anno al ponte del 25 aprile per vedere la fioritura di Castelluccio di Norcia ma era troppo presto. In primavera penso che dia il meglio di sè. Un bacione !

    RispondiElimina
  3. bellissime le tue foto, grzie per averci fatto viaggiare con te, se ti fa piacere passa da me per un pensierino, baci http://cioccolatoamaro-paola.blogspot.it/2014/05/fudgecake-al-cioccolato-compliblog-e.html

    RispondiElimina
  4. Patrizia splendido il tuo viaggio!!
    e se ad accompagnarci ci sono le parole di Saramago tutto acquista
    ancora più valore!
    mi piace moltissimo l'Umbria, il suo verde, la sua architettura
    i suoi borghi, ha un fascino davvero unico
    sai lo scorso anno sono stata a vallo di nera, incantevole, per
    le vie del borgo si svolgeva "Fior di Cacio", una passeggiata tra i
    buonissimi formaggi umbri...e poi sosta a castelluccio per la fioritura!
    spero di riuscire a tornare anche qst anno ad ammirare lo spettacolo
    che si regala la natura...chissà forse ci incontreremo ;)
    baci

    RispondiElimina

Grazie per l'attenzione e per i commenti che vorrai lasciarmi :) !
Patrizia