martedì 17 dicembre 2013

Gnocchi di patate viola con zucca e noci



Le patate violette Vitelotte sono uno di quegli alimenti difficili da trovare e per questo più alla moda di altri di facile reperimento. Una vera sfida per una cuoca che ha voglia di novità e di cambiare.
A me piacciono le novità ed i cambiamenti ma non  posso dire  che seguo le mode, anzi, spesso e volentieri vado controcorrente dando spazio alla mia personalità.
Queste patate le conosco da parecchio, ammirate sul web e tra le pagine di  riviste di cucina con quel loro colore così intenso ed accattivante , così ammalianti solo a guardarle che però io non  avevo mai trovato.
Poi un giorno, la settimana scorsa, eccole le patate viola, esposte in una cassettina piccolina in quantità decisamente limitata al solito supermercato dove vado a fare la spesa da anni.
Non me ne sono innamorata a prima vista ma le ho comprate , la curiosità era tanta, volevo provarle!
Me ne sono innamorata dopo averle cotte e schiacciate tanto che andavo in giro per casa con la ciotola in mano a farle vedere :- Guardate che belle! Guardate che colori! -
Marito e figlio ridevano, il mio entusiasmo bambinesco lo conoscono bene e li fa ridere, ma ohhhhhhhhhhhh, a me quelle striature di viola chiaro, viola scuro e bianco facevano impazzire che quasi mi dispiaceva trasformale le mie patatine schiacciate.
Ne ho fatto gnocchi  viola e li ho accostati ad un altro colore che adoro, l'arancione, per un gioco cromatico ed un contrasto molto fashion ! 
Comunque, oltre ad essere di un colore così bello ed intenso, le patate Vitelotte, originarie del Perù e Cile e  oggi ampiamente coltivate in Francia, hanno  proprietà benefiche interessanti : sono naturalmente ricche di antocianine (ben 100 mg. per 100 grammi di patate ), pigmenti che si trovano nei vegetali e possiedono attività antiossidante e antiradicali (d’aiuto contro i processi di invecchiamento, processi infiammatori e modificazioni cancerogene).
Peccato che siano difficili da trovare e che quindi abbiano un costo più elevato rispetto alle comuni patate.

Ingredienti
per 3 persone
500 g di patate violette
140 g di farina 0
2 cucchiai d'olio evo
400 g di polpa di zucca
1 piccola cipolla
10 noci
olio evo
4-5 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino
sale , pepe


Procedimento :
Lavate bene le patate e lessatele in acqua leggermente salata.
Quando saranno morbide, ancora calde, sbucciatele, schiacciatele e mettetele su un piano di lavoro infarinato. Aggiungete la farina, i due cucchiai di olio evo  e impastate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
Dividete  quindi l'impasto in tanti filoni dello spessore di 2-3 centimetri e tagliate  i vostri gnocchi riponendoli su di  un vassoio infarinato.
Preparate ora il condimento. Tagliate la zucca a cubetti della stessa grandezza. 
In una padella mettetete 4-5 cucchiai di olio evo e fatelo scaldare. Aggiungete le foglie di salvia, il rametto di rosmarino e lasciate in infusione nell'olio caldo a fiamma bassa per qualche minuto senza che frigga.
Quando il vostro olio sarà aromatizzato, eliminate la salvia ed il rosmarino , fate appassire la cipolla affettata sottilmente ed aggiungete i cubetti di zucca. Lasciate cuocere fino a quando risulterà tenera ma non disfatta .Infine aggiungete le noci spezzettate lasciandone qualcuna da parte per guarnire i piatti.
Lessate gli gnocchi in acqua salata e scolateli quando vengono a galla.
Conditeli con la zucca, guarnite con le noci tenute da parte, una grattata di pepe  e servite ben caldi.
Sulle tavole delle nostre feste faranno la loro bella figura!
Nota : Se volete rendere il vostro condimento più gustoso, preparate con le noci un pesto veloce con olio d'oliva e parmigiano grattuggiato.










12 commenti:

  1. bellissimi, ed il contrasto con la zucca poi.. brava!!

    RispondiElimina
  2. L'aspetto di questo piatto è fantastico e il tuo entusiasmo mi rincuora..allora non sono l'unica che diventa euforica x il colore naturale degli alimenti :-P
    Bellissimo anche l'accostamento..un piatto da gustare prima con gli occhi e poi con il palato ^_^
    la zia Consu

    RispondiElimina
  3. Che splendidi colori che ha questo piatto!!!! sai che adoro il colore e i contrasti cromatici vero?:)
    Chissà se prima o poi riuscirò a provarle anch'io queste patate....m'incuriosiscono proprio!!!
    Un bacione cara!!!

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Bella ricetta Patrizia!!!
    Complimenti, sei sempre bravissima!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  7. Fantastico piatto Patrizia, per il contrasto di colori e sicuramente anche per il sapore!!! Bella anche la presentazione!!! Brava!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  8. Questo piatto sembra un quadro, bellissimi colori e certamente ottimo gusto!

    RispondiElimina
  9. ma che bellissimi gnocchetti cara la mia Patrizia...amo il viola e adoro la zucca! quindi se prossimamente mi inviterai, sappi che questo piatto fa per me! :P

    RispondiElimina
  10. Sai che ti immagino con la tua bella ciotola a zonzo per la casa con un sorriso da un orecchio all'altro,è facile immedesimarsi!E questo entusiasmo trapela da ogni tua proposta e questa cara Patrizia è davvero golosa oltre che raffinata... quei colori così decisi sono magnifici!Un baciuzzo cara,mentre vado a riammirare la casetta qua sotto...pure questa voglio!

    RispondiElimina
  11. Bellissimi i tuoi gnocchi. Anche io le ho prese e ci avevo fatto gli gnocchi e il purè. Ti immagini il purè viola? Fantastico! Comunque hai fatto proprio un bel piatto, con dei colori bellissimi. Buona serata tesoro

    RispondiElimina

Grazie per l'attenzione e per i commenti che vorrai lasciarmi :) !
Patrizia