giovedì 14 marzo 2013

Maccheroni alla chitarra con le polpettine

Rosso. Rosso come il  pomodoro.
E' sicuramente il  rosso il colore preferito a casa mia per quanto riguarda il condimento della pasta.
Ed al primo posto nella nostra classifica di gradimento c'è sicuramente un bel piatto di maccheroni alla chitarra con il sugo di carne e le polpettine, le  pallottine come le chiamiamo noi !
E' un primo piatto di pasta tipico della mia regione e che fa parte delle nostre più antiche  tradizioni e che sulle tavole delle feste più importanti, non manca mai! Ovviamente esistono diverse versioni della chitarra all'abruzzese  che varia anche da una  provincia all'altra e quindi, da buona abruzzese, ho anch'io la mia versione che è quella che le donne di famiglia , nonna e mamma, mi hanno insegnato!
Purtroppo però (e questo è grave!) io non ho l'attrezzo per preparare i maccheroni, la chitarra appunto, i maccheroni li preparo con la classica macchinetta della pasta. Mia madre invece la chitarra ce l'ha ed io sono fortunata perchè lei spesso, quando prepara i maccheroni alla chitarra, lo fa anche per noi figlie !
Ed eccola qua, la nostra ricetta :

Ingredienti per i maccheroni
(per 4 persone)
4 uova
250 g di farina 0
150 g di farina di semola rimacinata

Ingredienti per il sugo :
400 g di carne di vitello  :
muscolo o carne da spezzatino 
3 - 4 pezzi di gallina :
per esempio un coscio, un'ala e un pezzo di petto
1 costa di sedano
mezza cipolla
1 carota
sale
olio e.v.o.
1/2 bicchiere di vino bianco
1,5 - 2  l di passata di pomodoro
Parmigiano o pecorino o entrambi per condire
Ingredienti per le polpettine :
250 g di carne  di vitello macinata
una grattata di noce moscata
1 cucchiaio d'olio
sale

 

Procedimento :
Mettete sulla spianatoia la farina, disponetela a fontana e rompete  al centro le uova . Impastate a lungo fino ad ottenere un impasto  non eccessivamente duro, regolandovi con la sensibilità delle mani se aggiungere o togliere un pò di farina. Mettetela a riposare coperta da un canovaccio per mezz'ora. 
Trascorso tale tempo, riprendete  la pasta e stendetela con la macchinetta in sfoglie non troppo sottili. Infine passate ogni sfoglia  nell’apposito rullo formato spaghetti che dovrebbe avere la forma quadrata e non tonda.
Se possedete una chitarra invece, procedete stendendo la pasta con il mattarello per ottenere una sfoglia ruvida  e sottile e  tagliate la pasta a strisce larghe a seconda della larghezza della chitarra. Appoggiate ogni sfoglia sulla chitarra e con il mattarello premete con forza in modo tale che la pasta venga tagliata dai fili d'acciaio.

Preparate nel frattempo il sugo di carne mettendo a soffriggere in  una pentola capiente,  la cipolla con l'olio extra vergine d'oliva, tuffatevi la carne tagliata a pezzetti, aggiungete la carota ed il sedano tagliati  in due pezzi e lasciate rosolare. Sfumate con il vino bianco e quando sarà evaporato, salate la carne  e copritela  con un paio di bicchieri di acqua calda. Incoperchiate la pentola e lasciate cuocere per circa un'ora, controllando e girando di tanto in tanto e, se occorre, aggiungete altra acqua. Quando l'acqua sarà tutta assorbita, aggiungete la passata di pomodoro, coprite di nuovo col coperchio e lasciate cuocere il sugo a fuoco basso per  1 ora/1 ora e mezza, aggiustate di sale. Il segreto di questo sugo saporito è proprio la cottura lenta e lunga, tanto che alla fine la carne sarà talmente morbida che si taglierà con una forchetta e diventa un ottimo secondo!
Mentre il sugo cuoce, preparate le polpettine insaporendo la carne macinata con un pò di sale, una grattata di noce moscata e  un cucchiaio d'olio, girate per amalgamare bene.
Bagnandovi il palmo della mano, prendete pochissima carne alla volta e formate delle piccole polpettine, devono essere non più grandi di una nocciola ,per intenderci.
Una volta pronte, cuocetele in una padella antiaderente con poco olio e qualche cucchiaiata del sugo di carne per circa 10 minuti.
Lessate i maccheroni in abbondante acqua salata, scolateli e conditeli con il sugo di carne, un pò di parmigiano o un pò di pecorino oppure entrambi  (se vi piace). Guarnite infine i maccheroni con le polpettine, impiattate e servite !

Note : Per il sugo di carne si usa molto in Abruzzo  anche la carne di agnello o di maiale, che dona al  condimento un sapore decisamente più forte , dipende dai gusti . Per questo condimento, non siate avari con l'olio e neppure col pomodoro, il formato di pasta vuole che si abbondi .

Le polpettine 

Il peperoncino

La chitarra 




Con questa ricetta partecipo, per il colore rosso, al contest del blog "Fiordirosmarino"

19 commenti:

  1. Ah la pasta con le palline :) Era il solo modo in cui mamma riusciva a farmi mangiare la carne senza storie quand’ero piccola! C’è un mare di ricordi racchiuso in questo piatto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E si, la pasta con le palline :) , piace a tutti i bambini ! Mia nipote solo quelle mangia, le palline appunto!
      Ciao Federica, un saluto con l'augurio di una buona giornata, grazie della visita , a presto!

      Elimina
  2. ho visto che hai appena iniziato a fare la blogger mi unisco ai tuoi lettori augurandoti ...vista la bravura di centuplicarli velocemente . Le premesse ci sono tutte questo tipo di primo me lo faceva mia mamma. Ps metto il link del tuo blog nel mio per farti conoscere un abbraccio da una tua nuovamica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona ! Benvenuta tra i miei lettori , grazie di cuore per l'augurio , per le tue parole che sono molto incoraggianti per me :) e per avermi aggiunta tra i tuoi blog !
      Verrò a trovarti anch'io!
      Grazieeee , un abbraccio a te e buona giornata!

      Elimina
  3. Meraviglia! SOno i piatti che preferisco questi, di sostanza e appetitosissimi! Moooolto italiani... E quando si dice che l'Italia in cucina è più avanti di tutti....
    A presto cara:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bel piatto di pasta asciutta mette tutti di buon umore e questi ,hai ragione, sono molto italiani e fanno parte delle nostre radici :) !
      Grazie, un abbraccio e a presto :)

      Elimina
  4. Mia nonna è abruzzese e questo piatto non può mancare nella mia tavola!! E' qualcosa di veramente fantastico e mi mette sempre allegria!! Ciao ciao

    RispondiElimina
  5. Buonissima la pasta con le polpettine!!!
    Poi i maccheroni alla chitarra fatti in casa devono essere super !
    Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marly, mi fa piacere la tua visita... hai anche tu un blog ? Mi piacerebbe ricambiare :)

      Elimina
  6. Ah, che buono questo piatto! Lo cucino spessissimo, molto richiesto dai miei bambini. Mi verrebbe voglia di prendere proprio adesso il piatto nella foto! Bravissima!
    Ciao,
    Incoronata.

    RispondiElimina
  7. Tu non sai cosa darei adesso per un piatto di questi maccheroni...sono una meraviglia
    Grazie per aver partecipato al mio contest!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e te Donatella , mi fa piacere partecipare... a presto !

      Elimina
  8. Ciao Patrizia, piacere di conoscerti!
    Arrivo a te dal blog di Donatella, ci tenevo a lasciarti i miei complimenti per il tuo blog, carinissimo!
    Mi sono unita ai tuoi lettori fissi, se ti va, passa a trovarmi, sarai la benvenuta! :-)
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Assunta, vengo a trovarti subito... e benvenuta!

      Elimina
  9. mmm che ricettina e che bel blog!mi unisco ai tuoi lettori.
    passa a trovarmi:
    www.dolcementeinventando.com

    RispondiElimina
  10. Un Altra super ricettina come sempre buonissima.. :)
    Mi fa venire fame anche se è ora di merendaaa!! hahaah

    RispondiElimina
  11. Questo piatto è strepitoso ! I maccheroni alla chitarra li ricordo benissimo, sebbene fossi poco più di una ragazzini quando li ho mangiati in una vacanza in Abruzzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che non ci sia nessuno che di passaggio in Abruzzo non li trovi buoni i nostri maccheroni e mi fa piacere che te li ricordi e che ti siano piaciuti :)
      Ciao Cristina, di nuovo benvenuta, a presto!

      Elimina
  12. I maccheroni con le polpettine di Lilli ed il Vagabondo... la più bella scena d'amore di un film!

    RispondiElimina

Grazie per l'attenzione e per i commenti che vorrai lasciarmi :) !
Patrizia